Attrazioni del sito

Bolle della Malvizza***

I Sanniti prime e poi i romani e gli altri popoli che si sono succeduti su questi territori, consideravano la Malvizza terra popolata da poteri e spiriti misteriosi con i quali era conveniente ed opportuno instaurare buone relazioni. Sintesi tra religione e magia era Mefite, personificazione della mefite, cioè del cattivo odore che usciva dalle “mofete”. La presenza, nel sito della Malvizza di Montecalvo lrpino di una “Mofeta”, con la fuoriuscita dal sottosuolo di liquami accompagnati da gas, e di una iscrizione votiva riportata dal Vitale, e oggi purtroppo andata perduta, sono la chiara testimonianza della presenza anche nella Valle del Miscano di un Santuario dedicato a Mefite dea degli inferi.

“In una cappella semidiruta, denominata Cappella di San Vito accanto alla strada che da Ariano conduce a Montecalvo e ne divide in questa parte il territorio, vedesi fabbricata una lapide con l’iscrizione seguente: (T.Vitale)

P ACCIA. Q. F. QUINTILLA meFITI. VOT … S. OLV

In realtà le “Bolle della Malvizza”, sono dei piccoli crateri nel fango dal quale fuoriesce anidride carbonica (quindi inodore) che nella fuoriuscita fa “ribollire” l’acqua della falda superficiale e che scorre lungo i versanti di questi piccoli vulcanelli, come lava fredda. Questo ambiente “lunare”, caratterizzato da strani fenomeni geologici hanno esaltato la fantasia degli antichi che ritennero la località sede di numerosi spiriti, sia benevoli che malevoli. I Romani ritennero questo luogo come uno degli ingressi degli Inferi, dando vita a numerose leggende, che si sono perpetrate per tutto il medioevo e fino ai nostri giorni.

Informazioni Utili

Comune

Indirizzo: Piazza Porta della Terra, 1 Montecalvo Irpino (AV)
Tel: +39 0825 818083

Carabinieri

Indirizzo: Via Dei Mille – 83037 Montecalvo Irpino (AV)
Tel: +39 0825 818105

Farmacia Flovilla

Indirizzo: Corso Vittorio Emanuele,49 Montecalvo Irpino (AV)
Tel: +39 0825 819109